Cerca

Waylander

Ogni forma di pensiero…è arte!

Categoria

Tutorial

Ruota del Fato

Salve a tutti!!!! Ed eccoci arrivati alle foto finali della Ruota del Fato dopo l’incollaggio dei pezzi dello step 4 precedentemente pubblicato. Oltre ad essermi divertito con questo modello, che è spettacolare come scultura, spero che il tutto sia stato di vostro gradimento (ratti a parte!).

Waylander, Luglio 2013

 

Annunci

Ruota del Fato Wip 4

Salve a tutti!!! Eccoci arrivati al quarto ed ultimo step della ruota del fato, stendardo, skaven posteriore, spettroscopio e parte superiore che mantiene le due ruote sono i pezzi di questa sessione. A seguire in foto i pezzi dipinti e la basetta fangosa, come da richiesta, con i ratti già incollati dopo aver ovviamente preso le misure sulla posizione del modello dopo l’incollaggio. A breve le foto finali di tutto il lavoro con gli ultimi ritocchi.

Waylander, Luglio 2013

 

Ruota del Fato Wip 3

Salve a tutti!!! Eccoci arrivati al terzo step della ruota del fato, ho lavorato sulle armi frontali e le strutture laterali che vanno a completare nella sua totalità quella principale. A seguire le foto, la prima rappresenta la struttura principale appena dopo lo step 2 che ho pubblicato precedentemente, la seconda i pezzi dipinti in questa sessione e la terza 2 prospettive con i pezzi incollati.

Waylander, Luglio 2013

In questa sessione mi è capitato un problema che vado a spiegarvi su come io lo risolva facilmente e che potrebbe tornarvi utile. Nella foto a seguire potete notare dove ho indicato con la freccia gialla una striscetta bianca, in poche parole il pezzo non è combaciato alla perfezione dopo incollato. Per risolvere il problema ho preso un pò di vinilica ed ho tappato letteralmente la fessura, a mio avviso molto più economico ed efficace di qualsiasi altro prodotto, in più non dovremo aspettare molto, circa 2, 3 ore, per andare a dipingere la parte interessata e sistemarla definitivamente.

 

Ruota del Fato WIP 1

Salve a tutti!!! Secondo modello di questa commissione che vi presento è una Ruota del Fato, qui ho deciso di pubblicarne i vari passaggi di montaggio/pittura che si effettuano su modelli grandi come questo. Nelle foto a seguire ho montato la struttura interna comprensiva di pilota e dipinto da parte i 2 pezzi che andranno a completare la ruota posteriore. Anche qui colori classici con aggiunta di metalli ossidati/arrugginiti e basetta fangosa.

Waylander, Luglio 2013

Tutorial Basi Laviche

Benvenuti al 2° tutorial, questa volta faremo delle basi laviche per le nostre miniature. Faccio notare subito che in questo articolo la lava è stata invertita per vari motivi mentre voi ovviamente potete farla normalmente come in natura. Iniziamo!!!

Waylander, Giugno 2012 

FASE 1: Procuriamoci un pezzo di polisterolo ad alta densità, ritagliamo con un taglierino i pezzi che ci interessano (nel mio caso 10 pezzi da 20mm fanteria) e incolliamoli sulle basette facendo capitare nella parte superiore (dove andranno incollati i modelli) la parte che è venuta meno perfetta o meno imprecisa ai tagli. Come vedete in foto io ho disegnato su un foglio casualmente le basi come dovranno venire, per far ciò ispiratevi guardando immagini da internet di terreni lavici o se avete un libro che contengonoo immagini di questo tipo.

FASE 2: Con il taglierino diamo le forme volute alle basette.

FASE 3: Riempiamo adesso le fessure che abbiamo creato con colla vinilica come in foto.

FASE 4: Una volta asciugata la vinilica primerizziamo di nero (in foto si notatno macchie verdi in 2 basette, sono di materia verde perchè nel mio caso si erano create alcuni fori troppo profondi, ma voi non sprecate materia verde a me in quel momento mi avanzava che stavo facendo altro, in caso capita anche a voi potete riempirle con materiale qualsiasi che vi capita a tiro) e iniziamo a passare la una mano di giallo (nel mio caso) o rosso se volete ottenere l’effetto contrario.

FASE 5: Adesso procediamo con una passata di arancione in entrambi i casi stando attenti a lasciare i bordi gialli (nel mio caso) o rossi per chi ha optato l’altra opzione. Nel terreno invece passate del marrone scuro sulla superficie.

FASE 6: Procediamo con il rosso solo al centro della lava (giallo per la seconda opzione) ed effettuiamo una lavatura leggera di arancione tranne che sul giallo (rosso seconda opzione) ai bordi per unificare il tutto. Finalizziamo con una passata di nero sulla superficie rialzata. Le basi sono pronte.

TUTORIAL

Tutorial Guardiano dei Tumuli (Parte 4-Ornature e Veste)

Salve a tutti!!!! Quarto appuntamento (in lontananza vedo il traguardo) con il tutorial del guardiano dei tumuli, quando gli dico al mio committente che gli sto facendo il tutorial sulle sue minia mi uccide con la scusante che ci sto mettendo molto ehehe! scherzo! Cmq nel frattempo sto dipingendo tutta l’unità da 20 con gruppo comando che vi mostrerò a breve. Iniziamo!!!
ORNATURE
FASE 1: (BASE) Per le ornature io faccio un metodo molto veloce ma dobbiamo avere mano ferma e diluire il colore per benino altrimenti roviniamo subito tutto e ci costringe a usare altri passaggi per riparare. Prendiamo il Tin Bitz e applichiamolo a tutte le ornature che si trovano (elsa spada, armatura, bracciali), mi raccomando non usate molto colore e non usate troppa acqua vi serve il nero nei recessi (è un’ombreggiatura automatica) il dosaggio dovrebbe essere 70 colore 30 acqua.

FASE 2: (LUMEGGIATURA) Mettiamo il modello sotto la lampada e lumeggiamo le parti in luce con il Shining Gold

VESTE
FASE 1: (BASE) Per la veste e la struttura superiore dell’emlo ho scelto il viola, stendiamo una base di liche purple stando attendi a non toccare il lavoro fatto fino adesso.

FASE 2: (LUMEGGIATURA) Andiamo a lumeggiare con una mescola di liche purple 60 e un lilla 40 tutte le parti in luce. Io ho lumeggiato tirando il colore dall’oscurità alla luce e lasciando evidenti le punte dl pennelo che donano aggressività al modello.

FASE 3: (OMBREGGIATURA) Come ultimo passaggio e non il meno importante andiamo a passare una lavatura di liche purple 60 chaos black 40 e colore 10 acqua 90 sia sulla veste che sulla parte superiore dell’elmo. Aspettiamo che si asciughi e ammiriamo il nostro lavoro. 🙂

Alla prossima!!!

PS: Il modello era parte di una commissione potete vedere le foto di tutta l’unità in questo link https://waylander83.wordpress.com/2011/12/24/guardiani-dei-tumuli-2/

Tutorial Guardiano dei Tumuli (Parte 3-Cotta di Maglia)

Salve a tutti!!! Terzo appuntamento con il mio tutorial, il non morto inizia a essere più vivo con questi colori (mi sa che mi vuole fare fuori, mi ha guardato strano). Adesso ci dedichiamo alla cotta di maglia, c’è anche una parte che gli esce dall’elmo (Wow!), parte decisamente più facile rispetto alle precedenti. Iniziamo!

FASE 1: (BASE) Andiamo ad applicare boltgun metal (argento) su tutta la cotta con pennello asciutto.

FASE 2: (LAVATURA) Aumentiamo la profondità con una lavatura di chaos black 10 colore 90 acqua

FASE 3: (LUMEGGIATURA) Lumeggiamo il modello con il mithril silver, mettiamo il modello sotto una lampada e riconosciamo i punti luci per non sbagliare

FASE 4: (INVECCHIAMENTO) solo per coraggiosi, andiamo ad applicare delle strisce con tin bitz (metallo scuro) o un’altro colore simile oppure (shining gold) alla cotta di maglia per far sembrare il modello ancora più antico

Sempre disponibile a qualsiasi chiarimento

Tutorial Guardiano dei Tumuli (Parte 2-Ossa)

Salve a tutti!!!! Secondo appuntamento con il mio tutorial per dipingere questo non morto allegrotto (non so se scherzarlo è una buona idea….). Questa volta ci dedichiamo alle ossa, il modello presenta osse del braccio e teschio. Bene iniziamo!!!

FASE 1: (BASE) Per prima cosa andiamo a fare una prima mano di marrone scuro con lo standard, io ho usato il calthan brown della linea foundation della citadel che a mio parere è il migliore per fare le ossa, voi ovviamente usate quello che avete. Diluiamo il colore con 50% acqua e 50 colore.

FASE 2: (LUMEGGIATURA) Adesso prendiamo un color osso, io ho usato il bleached bone della citadel e andremo a lumeggiare le ossa. Usando il pennello standart prendiamo un po di colore alla volta con diluzione 10 acqua e 90 colore, scarichiamo su un fazzoletto il colore in eccesso e con pennellate opposte al percorso delle ossa (ovvero se le ossa vanno da sopra a sotto noi pennelleremo da destra verso sinistra in modo da non andare nelle profondità), questa tecnica è quasi un pennello asciutto ma usando lo standard e un pelino d’acqua si annulla completamente l’effetto gessato che da questa tecnica.

FASE 3: (LAVATURA) Adesso un marrone medio/chiaro andiamo ad effettuare una lavatura in modo da uniformare e dare profondità. Io uso il devlud mud poco diluito che da anche tridimensionalità con un 20& d’acqua. Stiamo solo attenti a pennellare bene per non far rimanere colore nelle parti in luce.

FASE 4: (LUMEGGIATURA ESTREMA) Infine usando lo skull white poco diluito 20 acqua 80 colore andiamo a risaltare i punti luce con estrema cautela con un fine detail.

Sempre disponibile a qualsiasi chiarimento

Blog su WordPress.com.

Su ↑